Liceo: studenti.. vincenti!

“Art & Science across Italy”, è un progetto Europeo organizzato dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e dall’esperimento CMS del CERN di Ginevra. Rivolto agli studenti del terzo e quarto anno dei licei classici ha lo scopo di avvicinare gli studenti al mondo della ricerca scientifica e nasce nell’ambito del movimento culturale denominato STEAM (Science, Technology, Engineering, Art and Mathematics), che sta riscuotendo un enorme interesse in questo periodo e che ha introdotto l’Arte tra le discipline più strettamente scientifiche e che prova, per la prima volta, ad accomunare la creatività del settore scientifico con quella del campo artistico.
Gli autori delle opere vincitrici sono stati invitati a trascorrere alcuni giorni a Ginevra (a settembre 2018) dove hanno potuto visitare i laboratori del CERN.

Per il nostro istituto hanno partecipato (e vinto!) Martina Ciampi Elena Murer  (di 2AO, ora 3AO).
Martina e  Charlotte Vella hanno partecipato alla XIII Edizione del concorso ScienzaPerTutti "Le onde" arrivando seconde con la parte grafica curata dalla giovanissima Angelina Vizzolini.
 
Alcune testimonianze
 
L’anno è iniziato bene anche grazie a questa bellissima esperienza che abbiamo avuto a Ginevra.
Sono contenta di condividere ciò che abbiamo fatto durante la visita al CERN essendo stata, personalmente, una delle più belle esperienze che io abbia mai avuto.
Il primo giorno sostanzialmente non abbiamo fatto attività ma ci è servito per conoscerci tra noi. Gli altri ragazzi venivano da Napoli, Firenze, Milano, Padova e Venezia, da licei artistici e scientifici. I giorni seguenti abbiamo visitato il Data center, il deceleratore ELENA e AEgIS (Antihydrogen experiment) e LHC, che non abbiamo potuto visitare internamente essendo in quel momento in funzione.
Oltre alle visite ai vari esperimenti abbiamo fatto delle "cacce al tesoro"  che ci hanno dato l’opportunità di visitare sia il CERN che la città di Ginevra in modo autonomo. Abbiamo assistito a seminari e conferenze su argomenti che spaziavano dall’informatica all’arte e anche alla musica, abbiamo fatto laboratori nei quali abbiamo costruito una camera a nebbia e fatto esperimenti con i raggi X. 
Una delle attività più interessanti è stata creare uno script per un fumetto/animazione/poster per una campagna di informazione su un tema scientifico a scelta.
Martina 
 
L’esperienza al CERN è stata assolutamente meravigliosa: il primo giorno abbiamo girato autonomamente passando per vari edifici, il secondo abbiamo fatto due esperimenti (costruire una camera a nebbia e un lavoro con i raggi X e i loro effetti) mentre il terzo siamo andati a Ginevra. Abbiamo anche assistito a parecchie conferenze di vario genere, ad esempio il collegamento tra la fisica e la musica o l’importanza dei metodi di comunicazione collegati al CERN. Saremmo anche dovuti andare a visitare CMS (il secondo acceleratore di particelle più grande) ma era in funzione dunque invece di scendere a 100 m per vederlo siamo scesi a circa 90 m per vedere l’archivio dati e altri macchinari.
Elena

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.